Il giorno in cui Facebook

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

IL GIORNO IN CUI FACEBOOK ARRIVÒ NEL CONDOMINIO ARIOSTO

In formato e-book

Un giorno Facebook arriva anche nel condominio Ariosto e tutti gli abitanti si creano profilo nel famoso social network. Ognuno, a modo suo, entra così in quella dimensione del virtuale dove si intrecceranno anche in modo grottesco, alcuni destini:  Marcello conoscerà meglio le donne del palazzo compresa la moglie; Paola cercherà il riflesso di una immagine perfetta che non riesce a trovare nel mondo reale: l’Ingegner Florindo combatterà finalmente tutte le sue cause.

L’unico rumore reale a fare da sottofondo a tutto questo movimento virtuale, sarà l’eco dei passi, sulle scale, di Vad, il meccanico dell’ultimo piano, l’unico a non avere il computer.

La sera gli piace e fermarsi nei pianerottoli bui dove attardarsi per rubare lembi di intimità e ascoltare i rumori provenienti dagli altri appartamenti, mentre sono tutti impegnati a navigare nei loro mondi virtuali,  a creare relazioni, a fare salotto, a fare gli intellettuali.

Qualcuno ha detto che chi non ha un profilo facebook è come se fosse morto socialmente.

Che ne sarà allora di Vad?

 

 

I Commenti sono chiusi

Commenti recenti
    Archivi
    Categorie
    |